Articoli con tag 'saparmurat_niyazov'

Ci vediamo prodedì

Tra le manifestazioni esteriori dell’autoritarismo imposto dal regime del defunto Saparmurat Turkmenbashi ( = Padre dei Turkmeni) Niyazov, autoelettosi nel 1999 "Presidente a vita" di un Turkmenistan sorto sulle ceneri dell’ex repubblica sovietica già da lui guidata, c’erano statue in oro massiccio, l’imposizione di un Libro dell’anima da lui stesso scritto come testo scolastico, il divieto di ascoltare musica, fumare o portare barba e capelli lunghi e persino l’intitolazione a se stesso di pubbliche infrastrutture, mesi e giorni della settimana. Per il reuccio di un paese dalle enormi ricchezze naturali, legate al petrolio ma soprattutto al quinto giacimento di gas naturale più grande del mondo, contava poco che il popolo (per non dire degli oppositori) se la passasse maluccio, per usare un eufemismo. Mentre si apre la corsa alla successione, uno studio della "Scuola di igiene e medicina tropicale" di Londra sulla situazione del sistema sanitario turkmeno avrebbe accertato che il paese si trova sull’orlo di una catastrofe umanitaria, con livelli di povertà considerati bassi rispetto agli standard degli stati stessi dell’ex URSS. E noi ci assideriamo.