Articoli con tag 'parlamento'

Roma, città a perdere

Di fronte alle macerie di Roma che brucia, la preoccupazione per l’immagine dell’Italia e delle sue «Quei bravi
ragazzi
che hanno
ancora un po’
di nerbo»
istituzioni all’estero da parte di chi fino a ieri era abituato a farsene un cruccio quotidiano diventa improvvisamente secondaria, assumendo l’inconsistenza della miccia di una bottiglia incendiaria.

Tristo il paese in cui non si comprende che equivale a giustificare la violenza la tendenza a giudicarla come inevitabile pur senza approvarla nelle dichiarazioni di principio, ma spesso praticandola ugualmente nella discussione appena all’orizzonte si profila minaccioso lo spettro del dissenso da cui il socialcoro monocorde delle voci bianche e omologate in un girotondo di reciproci, falsi incensamenti rischia di rimanere compromesso, disorientato o turbato, se non molto borghesemente indignato.

Disgraziato il paese in cui le coraggiosissime mascherate metropolitane, gli slogan terroristici, il gergo che rievoca gli anni più bui della Repubblica e il lancio di sampietrini e molotov alla Polizia, ai negozi e alle auto parcheggiate sono legittimati alla stregua di atti di eroismo di chi ha “il sangue che scorre nelle vene” contro l’”oppressore antidemocratico” rappresentato nientemeno che dal Parlamento. Intanto l’illegalità diventa un dettaglio o un’opinione perché sdoganata come esito ovvio della disobbedienza civile, a sua volta riciclata come sottoprodotto della tensione sociale, secondo un pratico teorema e un armamentario terminologico degni del più scalcinato dei centri sociali. Continua a leggere ‘Roma, città a perdere’

Le iene e la scimmia / 2

Il Garante per la Privacy ha bloccato la trasmissione del servizio de "Le Iene" prevista per stasera su Italia 1. Non sarebbe stato male un minimo di trasparenza sui meccanismi del provvedimento, per capire se sia davvero "in linea con la normativa vigente" come dicono alcuni. Stupefacente.

Le iene e la scimmia

Un onorevole su tre fa uso di stupefacenti, prevalentemente cannabis ma anche cocaina: e’ il risultato di un test eseguito, a loro insaputa, su 50 deputati da "Le Iene", che ne proporranno i risultati nella prima puntata della nuova serie del programma, domani alle 21 su Italia 1. Il test eseguito con uno stratagemma e’ il drug wipe, un tampone frontale che, spiega Davide Parenti, capo autore delle Iene, ”ha una percentuale di infallibilita’ del 100%”. Il 32% degli ‘intervistati’ e’ risultato positivo: di questo il 24% (12 persone) alla cannabis, e l’8% (4 persone) alla cocaina. Naturalmente nel servizio-inchiesta proposto domani non si riconosceranno i deputati sottoposti al test. [ Il Resto del Carlino ]