Articoli con tag 'moda'

Questione di QI, over 18

La notizia è già vecchia ma mai abbastanza rassicurante. E’ sensato pensare di risolvere il problema dei difficili rapporti esistenti tra il mondo della moda e i disturbi della condotta alimentare delle modelle con un atto normativo come il "manifesto contro l’anoressia"? E’ possibile sottoporre un ambito tanto delicato come quello della sfera alimentare e affettiva all’intervento forzoso e dirigistico di un governo e alle ambizioni di una cornice mondana prevalentemente funzionale ad una concezione propagandistica di un impegno politico cui si assegna la profondità di un blitz al supermercato? Oppure è necessario che un governo si adoperi per promuovere indirettamente una campagna culturale strutturale di informazione ed educazione alimentare, che inizi possibilmente in età pre-scolare all’interno della famiglia e che abbia una funzione preventiva e a lungo termine, anche (soprattutto) indipendentemente dagli interessi economici che gravitano attorno alla fabbrica dello stilismo e ai risvolti socio-culturali che ne investono il variegato panorama umano?

Madison Square Garden live e intervista nipponica

Durante ogni tour mondiale, le date dedicate al pubblico dell’estremo Oriente, e giapponese in particolare, hanno sempre assunto per EC un significato particolare. Ciò è dovuto sia al calore che da quelle parti gli è sempre stato tributato - calore che ha tra l’altro prodotto uno sviluppo a sé stante del mercato discografico locale, sempre pronto a sfornare straordinarie ‘chicche’ difficilmente accessibili agli appassionati occidentali - sia ad una predilezione personale del musicista per la cultura e il popolo del Sol Levante, che lo ha portato a sviluppare con i fan di quel paese un rapporto quasi privilegiato. Sono purtroppo lontani i tempi dell’amicizia con Gianni Versace prima e Giorgio Armani poi, in cui, a cavallo tra gli anni Ottanta e i Novanta, Clapton non si sarebbe perso un evento mondano milanese per nulla al mondo… Eric ha comunque da sempre dichiarato il proprio apprezzamento per l’attenzione e il rispetto dimostrati dal pubblico giapponese durante i suoi concerti, aspetto che lo ha portato a registrare alcuni live memorabili (come il doppio Just One Night del 1980) negli impianti avveniristici e nei teatri di quel paese, dando vita a performance dagli standard particolarmente elevati. Ammesso, beninteso, che per Clapton sia possibile parlare di standard e sfumature qualitative…
Continua a leggere ‘Madison Square Garden live e intervista nipponica’