Articoli con tag 'colza'

“Cara, c’è un gatto brevettato sul divano”

Solitamente, chi è più sensibile al fascino della natura nella sua espressione più immediata e autentica non fa mistero delle proprie resistenze di ordine morale di fronte alla semplice idea di un organismo geneticamente modificato. Stranamente, però, dimostra spesso molta freddezza in meno nei confronti dei risultati più strabilianti e futuribili delle scoperte scientifiche che alla produzione di quegli OGM hanno spianato la strada, ovvero quelle sulla mappatura genetica delle più svariate varietà vegetali e animali, fino alla decodifica dell’intero patrimonio genetico della stessa specie umana.

Certo il tema è complesso perché interseca questioni etiche, religiose e mediche di varia portata, non ultime quelle relative alla possibilità di ridurre la sofferenza umana in caso di esposizione a situazioni potenzialmente dannose o patogene. Per non parlare delle applicazioni delle biotecnologie in ambito chimico-farmaceutico, con l’opportunità di modificare con varie finalità terapeutiche le più diverse molecole esistenti in natura. Ma è probabilmente con l’introduzione delle biotecnologie nella sfera del quotidiano e del superfluo che le riserve etiche si fanno più pressanti.

E’ accettabile che si modifichino i geni di una specie animale come quella del gatto domestico solamente per risolvere il problema di una convivenza altrimenti alquanto invalidante agli amanti dei felini che sono però allergici alla proteina contenuta nel suo pelo? Ed è lecito considerare trascurabile il loro desiderio di allietare la propria esistenza con la compagnia della bestiola preferita senza ricorrere all’uso massiccio di antistaminici, prove allergiche e filtri per l’aria?
Continua a leggere ‘“Cara, c’è un gatto brevettato sul divano”’