A Natale puoi fare quello che non puoi fare mai

Passare la Notte di Natale con i parenti più stretti, come sempre, spacchettando regali reciproci che aumentano di anno in anno. Nel senso del numero: novantatré, una media di 10 a testa. Che schifo. Passare l’intera giornata con gli stessi parenti all’insegna della trasgressione e dei bagordi più perversi: a sfasciarsi di cibo, chiacchierare, giocare a tombola, guardare film Disney e annoiarsi quel sano tanto che basta. Rincasare nel cuore della notte senza quasi far caso al tizio che sgattàiola dentro il portone dietro l’auto fino all’altra scala, e che ne riemerge dopo tre minuti mentre si parcheggia. Salire le scale a piedi nella speranza di interferire positivamente con il ciclo digestivo, notando un pianerottolo illuminato a giorno, senza farci caso, tirando dritto. Trascinarsi lungo la rampa di scale parallela a quel che resta dell’uscio dell’appartamento sottostante quello in cui si spera di trascorrere almeno una mezz’ora di fase REM. Finire le scale realizzando poco a poco. Dapprima che non è sensato che stiano facendo lavori di ristrutturazione alle tre del mattino, poi che i calcinacci sbriciolati sul pianerottolo sono compatibili solo con battenti esterni divelti dagli stipiti. Dall’esterno, a forza, in un paio di minuti al massimo, e appoggiati uno sull’altro senza complimenti. Nei palazzi antichi possono essere fuscelli. Chiamare il 112 e aspettare tappati in casa come conigli.

Fare lo splendido guidando il carabiniere dall’accento romano, che si lascia seguire oltre i rottami violati per rovistare tra abiti e oggetti personali sparsi sui letti, tra profumi di donna e libri di architettura. Ho studenti di architettura sotto casa e non lo sapevo. La tentazione di imboscare monografie su maestri contemporanei, ma sarebbe il colmo con lui che verbalizza nella stanza a fianco, il modo più fesso per finire dentro, un furto sulla scena di un furto. Un metafurto. Chiedersi quanto di quel disordine sia opera loro. Giocare a fare il segugio imparando all’istante, alla ricerca di un taccuino o una ricevuta con un segno per rintracciare gli inquilini, ormai autosufficiente su sentieri personali, muovendosi sicuri tra muri di cui si conosce il prolungamento superiore a menadito e meravigliandosi delle differenze. Universi paralleli che si incrociano per puro caso, così vicini e così lontani.

"Questa l’hanno buttata giù a calci, è come la porta di una stanza" uscendo, teorie sul palo, il dovere civico, bla bla. Quella stretta di mano che fa sentire protetti. Grazie. Poteva andare peggio. Andare a dormire felici (bastardo), anche per essersi salvati: prima di tutto, lo avessero avuto loro, dalle spie accese dell’impianto di allarme accanto all’ingresso. A segnalare che era rimasto spento, altrimenti Serafina lo fa scattare. Troppo tardi per trovarci un vago stimolo a farlo tarare sulle dimensioni di dieci chili di gatta, non si sa mai. Si fa prima a sostituirlo, la gatta non si tocca. Il rammarico di non aver festeggiato con lei. Ritrovarsi a bere il caffè alle tre del pomeriggio, tra voci incazzate e rumore di attrezzi da fabbro al piano di sotto. Anche questo è Natale.

[ Technorati Tags: , , , ]

Diritti

Questo blog e' pubblicato con una Licenza Creative Commons.
Alcuni diritti riservati.

WordPress database error: [Table 'Sql103193_1.wp_comments' doesn't exist]
SELECT * FROM wp_comments WHERE comment_post_ID = '672' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date

7 commenti a “A Natale puoi fare quello che non puoi fare mai”


Scrivi un commento

WordPress database error: [Table 'Sql103193_1.wp_comments' doesn't exist]
DESC wp_comments

WordPress database error: [Table 'Sql103193_1.wp_comments' doesn't exist]
ALTER TABLE wp_comments ADD COLUMN comment_subscribe enum('Y','N') NOT NULL default 'N'




Foto "recenti"

www.flickr.com
Questo è un badge Flickr che mostra le foto pubbliche di Slowfinger. Crea il tuo badge qui.

Pietatis causa

LinkLift

Proudly with

2000 blogger italiani
slow.quid

Technorati stuff

Add to Technorati Favorites!

Diritti

Creative Commons License

Contenuti ridistribuibili con
Licenza Creative Commons 2.5.