La “manovrina” di TPS/ aggiornamento

E poi non si capisce perché abolire quasi tutti gli ordini professionali, tranne quelli di medici e giornalisti. Perché dovrebbe porsi per loro un problema di garanzia di professionalità inesistente invece per l’architetto, l’ingegnere o l’avvocato? E’ vero che il grado di difficoltà degli esami di stato, sostanziale anticamera per l’iscrizione all’ordine, varia spesso in modo grottesco da una sede universitaria all’altra, e anche che i costi di iscrizione sono spesso troppo onerosi per un neolaureato.

Ma pur con queste limitazioni gli ordini professionali restano l’unico strumento di tutela del valore della formazione accademica faticosamente conseguita, e del titolo che la rappresenta. Grazie alla brillante trovata del governo Prodi, invece, da oggi ritroveremo nel mondo del lavoro italiano e nelle sue conseguenze pratiche in termini di impoverimento qualitativo, nel migliore dei casi e ancor più di quanto già non accada, orde di poco qualificati titolari di diplomi universitari vari, comunque parziali rispetto alle discipline scientifiche di pertinenza e spesso di infimo livello, pronti a usurpare un titolo immeritato perché corrispondente ad un livello di preparazione almeno teoricamente ben più ampio e profondo, scimmiottando tragicamente (e millantando moralmente, se non legalmente) competenze raggiungibili a tutt’altro prezzo e sacrificio.

Nel peggiore, frotte di ciarlatani di un’ignoranza mostruosa freschi di "attestati" acquistati in "prestigiosi istituti" privati, magari "Europei". Non c’è che dire, un grande passo in avanti verso il miglioramento della tanto decantata competitività del nostro Paese a livello globale, e verso quell’innalzamento del livello delle competenze tecniche che aveva rappresentato uno dei presunti punti fermi del programma di governo del baraccone "progressista". Con un abbondante amiccamento ad una privatizzazione del sapere assai poco in sintonia con il suo codice genetico.

Diritti

Questo blog e' pubblicato con una Licenza Creative Commons.
Alcuni diritti riservati.

WordPress database error: [Table 'Sql103193_1.wp_comments' doesn't exist]
SELECT * FROM wp_comments WHERE comment_post_ID = '125' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date

0 commenti a “La “manovrina” di TPS/ aggiornamento”


  1. Nessun commento

Scrivi un commento

WordPress database error: [Table 'Sql103193_1.wp_comments' doesn't exist]
DESC wp_comments

WordPress database error: [Table 'Sql103193_1.wp_comments' doesn't exist]
ALTER TABLE wp_comments ADD COLUMN comment_subscribe enum('Y','N') NOT NULL default 'N'




Foto "recenti"

www.flickr.com
Questo è un badge Flickr che mostra le foto pubbliche di Slowfinger. Crea il tuo badge qui.

Pietatis causa

LinkLift

Proudly with

2000 blogger italiani
slow.quid

Technorati stuff

Add to Technorati Favorites!

Diritti

Creative Commons License

Contenuti ridistribuibili con
Licenza Creative Commons 2.5.